Parco Ittico Paradiso

Progetto di ripopolamento della Cicogna bianca

Sta dando risultati il progetto di ripopolamento della cicogna bianca al Parco Ittico Paradiso di Zelo B. P. in collaborazione con il Parco Adda Sud. Per la prima volta ha nidificato una coppia di cicogne selvatiche. Il fine del progetto è di attirare durante la migrazione le cicogne bianche e spingerle a nidificare in splendidi luoghi incontaminati del Lodigiano. Per questo motivo era stata costruita una grande voliera all'interno del Parco ittico contenente delle cicogne bianche con lo scopo di attirarne altre e di ripopolare il territorio con i novelli nati in cattività, cosa che è accaduta.

Nuovi arrivi al Parco ittico Paradiso di Zelo: da Castiglione traslocano quattro cicogne

Nuovi arrivi al Parco ittico Paradiso di Zelo Buon Persico, ma per fare la loro conoscenza è inutile scrutare la superficie dei laghetti, meglio alzare gli occhi al cielo. I "nuovi arrivati", infatti, non appartengono al gruppo dei pesci e non vivono nemmeno in acqua, salvo quando si tratta di cacciare bisce e ranocchi: sono le quattro cicogne bianche che il Parco Adda Sud ha affidato agli operatori del parco ittico, arrivate qualche giorno fa e già sistemate in una grande voliera, vicino al laghetto con le trote gialle. Sono tutti esemplari adulti, due maschi e due femmine; si spera che i primi pulcini nascano presto, così da liberarli nei cieli di Zelo. «L'Alto Lodigiano è sempre stato un territorio poco frequentato dalle cicogne - spiega Ovidio Brambilla, titolare del Parco ittico Paradiso - e fatta eccezione per il passaggio di alcuni esemplari migratori, quasi nessuna si è mai fermata qui di recente. Per questo abbiamo richiesto al Parco Adda Sud di affidarci quattro cicogne: le terremo in una grande voliera che abbiamo allestito in fondo al parco, poi, quando si riprodurranno, i nuovi esemplari verranno reintrodotti in natura». Il parco offre un habitat ideale per la vita di questi uccelli: la grande biodiversità garantisce loro nutrimento e protezione, soprattutto nel periodo della riproduzione, all'inizio della primavera, quando i loro grandi nidi cominciano a spuntare in cima ai campanili, agli alberi, ai pali della luce. (Silvia Canevara)

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.