Edilizia Privata

Edilizia Privata

Responsabile: Ing. Michele MARCOSANO - Tel. 02 906267222

Istruttore Direttivo: Tel. 02 906267206
Istruttore: Rinalda TREMOLADA - Tel. 02 906267237

Contatti
Indirizzo: Via Dante n. 7
Fax: 02 90658930
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


EDILIZIA PRIVATA
Per gli interventi di edilizia privata sul territorio del Comune di Zelo Buon Persico devono inderogabilmente essere utilizzati i modelli unificati. Tutte le pratiche presentate con modelli differenti, difformi o non completi risultano irricevibili ed inefficaci.
PRATICHE EDILIZIE RELATIVE AD ATTIVITA' PRODUTTIVE
Attenzione: tutte le pratiche edilizie relative alle attività produttive di beni e servizi, incluse le attività artigianali, commerciali ed agricole vanno indirizzate in via telematica al SUAP (clicca qui).



SISMICA
La LR 33/2015 "Disposizioni in materia di opere o di costruzioni e relativa vigilanza in zone   sismiche" ha trasferito ai comuni le funzioni della Regione in materia sismica; a tal fine si comunica:

CHE il Comune di Zelo Buon Persico è stato classificato in zona sismica 3 (zona sismica di bassa sismicità);

CHE rientrano nell'ambito della Legge (e quindi sono soggette al deposito sismico),  tutti i lavori di costruzione, riparazione e sopraelevazione relativi ad opere pubbliche o private realizzare sul territorio comunale, comprese le varianti in corso d'opera influenti sulla struttura che introducano modifiche tali da rendere l'opera stessa, in tutto o in parte, strutturalmente diversa dall'originale o che siano in grado di incidere sul comportamento sismico complessivo della stessa. (ATTENZIONE: la LR 22 del 10/08/2017 all'art. 11 c. 2 ha abrogato la semplificazione relativa alle opere minori, pertanto l'istanza simica va presentata per qualunque opera strutturale anche se non influente ai fini sismici per la pubblica incolumità.)

CHE vige l'obbligo di deposito sismico, preventivo all'inizio dei lavori;

CHE la realizzazione degli interventi di sopraelevazione, di cui all'art. 90 c.2 del DPR 380/2001, è subordinata al rilascio, da parte dell'autorità competente, della certificazione;

CHE le modalità possibili della procedura sono soltanto le seguenti due:

 - procedura telematica: attraverso il sistema informativo MUTA, portale        http://www.muta.servizirl.it

 - procedura cartacea, da presentare al SUE (ATTENZIONE tale procedura è possibile sino al 3/11/2017), in duplice copia per il semplice deposito, in triplice copia se vale anche per art. 65 dpr 380/2001 (in questo caso è valida solo se firmata e timbrata anche dal responsabile dell'impresa esecutrice).

CHE la normativa di riferimento (reperibile qui) è la seguente:

 - LR 33/2015

 - DGR n.X/5001 del 30 marzo 2016 (linee guida)

 - LR 22 del 10/08/2017 

CHE il contenuto minimo per l'istanza di deposito è stabilito dall'ALLEGATO E al DGR x/5001 ed è ato B "Linee di indirizzo e coordinamento") ed è costituito da:

1)relazioni ed elaborati progettuali minimi (art.6 c.1 lett.c LR 33/15) composto da:

6.2. Progetto architettonico (art. 93, comma 3, del D.P.R. 380/2001), ove già depositato, sarà sufficiente l'indicazione degli estremi di invio della documentazione;

6.3. Relazione di calcolo delle strutture (art. 65, comma 3, del D.P.R. 380/2001 – cap. 10 N.T.C. 2008);

6.4. Fascicolo dei calcoli delle strutture portanti (art. 93, comma 3, del D.P.R. 380/2001);

6.5. Elaborati grafici e particolari costruttivi delle strutture (art. 65 comma 3, art. 93, comma 3, del D.P.R. 380/2001 – cap. 10 N.T.C. 2008);

6.6. Relazione sui materiali impiegati (art. 65, comma 3, del D.P.R. 380/2001 – cap. 10 e cap. 11 N.T.C. 2008);

6.7. Relazione sulle opere di fondazione (art. 93 del D.P.R. 380/2001);

6.8. Piano di manutenzione strutturale (cap. 10 N.T.C. 2008);

6.9. Relazione geologica (par. 6.1.2. e 6.2.1. N.T.C. 2008 – cap. 4, Parte I, Allegato B della D.G.R. IX/2616 del30/11/2011);

6.10. Relazione geotecnica (par. 6.1.2. N.T.C. 2008 e p.to C 6.2.2.5 Circolare esplicativa n. 617 del 02/02/2009);

6.11. Documentazione fotografica;

6.12. Elenco allegati.

 

2) dichiarazioni dei professionisti asseveranti in ordine agli aspetti di competenza, attes5

a. la conformità degli elaborati alla normativa vigente;

b. la redazione del progetto sulla base dei risultati degli studi geologici, geotecnici e sismici;

c. l'asseverazione del progettista in merito al rispetto delle norme tecniche per le costruzioni e la congruità tra il progetto esecutivo riguardante le strutture e quello architettonico, nonché al rispetto delle eventuali prescrizioni sismiche contenute negli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica;

d. il rispetto delle eventuali prescrizioni sismiche contenute negli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica;

e. il rispetto delle eventuali prescrizioni contenute negli strumenti di pianificazione di bacino;

f. la conformità dello stato dei luoghi a quello rappresentato nel progetto;

g. che i lavori non sono iniziati (asseverato anche dal direttore dei lavori);

h. la conformità degli elaborati geologici e geotecnici alla normativa vigente e l'avvenuta valutazione delle condizioni di pericolosità geologica e geotecnica del sito interessato dalle opere.

 

 



AUTORIZZAZIONE IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI.
A decorrere dal 10/12/2012, sul territorio della Regione Lombardia, la presentazione e la gestione amministrativa e tecnica della comunicazione di inizio lavori per attività edilizia libera (CEL) e dell'istanza di procedura abilitativa semplificata (PAS) per la costruzione, installazione ed esercizio di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) dovranno avvenire esclusivamente in modalità telematica. Gli applicativi realizzati per la gestione in modalità telematica sono: FERCEL per la comunicazione di inizio lavori per attività edilizia libera, FERPAS per l'istanza di procedura abilitativa semplificata. Fercel e Ferpas saranno disponibili sulla piattaforma MUTA - Modello Unico Trasmissione Atti, indirizzo internet http://www.muta.servizirl.it. Per la normativa di riferimento si rimanda a DGR 18/4/2012 n. 3298 DGR 21/11/2012 n. 10545 DGR 20/11/2012 n.10484. LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DOVRA' AVVENIRE TRAMITE LO SPORTELLO SUAP DEL COMUNE. La modulistica sarà disponibile sul sito comunale nella sezione SUAP.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.